close
Fintech

InterWork Alliance: un cambio di paradigma per la Digital Economy

InterWork Alliance
InterWork Alliance

Il gran giorno è arrivato. Oggi alle ore 15:00 italiane è stata annunciata la nascita di InterWork Alliance, un patto tra i grandi del BigTech, della Finanza e i primari operatori del mondo blockchain, per stabilire gli standard globali  facilitando la diffusione e l’adozione della tecnologia blockchain e il relativo processo di asset tokenization.

Un cambio di paradigma: InterWork Alliance

Un netto cambio di paradigma rispetto all’ormai datata Enterprise Ethereum Alliance del 2017 dove è ora chiaro cosa non abbia funzionato. Grandi multinazionali si sono riunite intorno a un protocollo (Ethereum) per capire, in un momento di tanto clamore per il modo blockchain, come potessero utilizzare tale tecnologia. Adeguare processi ed esigenze a una nuova tecnologia, in quel momento molto rigida, non era una cosa semplice. Il risultato è stato il proliferarsi di protocolli, tipologie di smart contract e token molto diversi tra loro. Oggi l’approccio è totalmente diverso e la vision è molto chiara, creare una digital economy #nextgeninternet sfruttando l’asset tokenization. Si conoscono le potenzialità della blockchain, degli smart contract e dei token, bisogna però trovare degli standard di sviluppo globali per far sì che questa tecnologia possa essere utilizzata a livello enterprise business a prescindere dal protocollo che verrà scelto. Lo sviluppo non si fermerà di certo, ma ci sarà una via da seguire molto più chiara che garantirà l’interoperabilità tra le diverse piattaforme blockchain. La tecnologia è al centro, non un protocollo specifico.

InterWork Alliance è un’organizzazione no profit e indipendente che si propone di tracciare le linee guida per accelerare l’adozione mainstream a livello aziendale della tecnologia blockchain. InterWork Alliance intende stabilire una serie di framework che creano definizioni e contratti di token standardizzati in termini non tecnici e commerciali. L’obiettivo è quello di rendere disponibili questi framework agli sviluppatori in modo che possano codificarli su qualsiasi piattaforma blockchain.

Sono tre i framework base su cui si è già a lavoro:

  1. Token Taxonomy Framework (TTF), fornisce classificazioni e definizioni di token destinate a colmare il divario tra sviluppatori blockchain, dirigenti aziendali e regolatori;
  2. InterWork Framework, consentirà alle aziende di sviluppare più facilmente smart contract correlati agli standard dei token, nonché di definire e abilitare protocolli di comunicazione collegati al framework;
  3. Analytics Framework, mira a offrire analisi di tutela della privacy di smart contract e condividere dati per servizi di intelligenza artificiale (AI) e report di dati di mercato.

A questi 3 framework va aggiunta e sottolineata la volontà di voler ottimizzare l’esperienza degli sviluppatori offrendo un linguaggio e un set di tool condivisi, migliorando così l’interconnettività e la cooperazione.

Chi sono i promotori dell’InterWork Alliance?

Questa iniziativa, che forse sarebbe riportata sui libri di testo se esistesse la materia “storia dell’innovazione“, è stata formata da player di primo piano del mondo blockchain, finanziario e tecnologico. I pionieri, nonchè i main sponsor dell’alleanza sono MicrosoftAccenture, Neo, Digital AssetSDX. Tra i membri che hanno già aderito possiamo invece trovare IBM, ING, Nasdaq, UBS, Dekra, DTCC, Hyperledger, BTP e Calastone. Ecco alcune delle dichiarazioni dei protagonisti dell’evento:

I digital asset sono al centro della ricerca di Neo e siamo entusiasti di collaborare con InterWork Alliance per promuovere l’adozione mainstream, sviluppando standard che favoriranno una maggiore interconnettività e cooperazione a tutti i livelli. Inoltre, credo che siamo al culmine di un cambio di paradigma su scala globale che introdurrà la smart economy del futuro. A tal fine stiamo costruendo Neo3 mentre collaboriamo con i nostri partner InterWork Alliance per facilitare la mass adoption della tecnologia blockchain e costruire le basi per #nextgeninternet Da Hongfei (NEO)

 

Le aziende vogliono essere in grado di creare modelli di business basati su token senza avere in mente una piattaforma specifica in maniera preventiva. Per questo è urgentemente necessario uno standard per definire quali caratteristiche dovrà avere un token e come funzioneranno gli smart contract. InterWork Alliance è stata creata per essere l’organizzazione in cui si svolge questo lavoro essenziale. Riunendo grande tecnologia e leader aziendali innovativi per stabilire le linee guida necessarie per facilitare l’interazione, InterWork Alliance sarà in grado di fornire un approccio comprovato e standard necessari per portare gli utenti in questo spazio – Ron Resnick

 

Quando i nostri clienti vogliono riunirsi per risolvere dei problemi nei loro settori, spesso desiderano uno spazio neutrale in cui possano elaborare strategie e approcci collaborativi che consentano loro di concentrarsi sui risultati di business, piuttosto che sui dettagli di implementazione di una nuova tecnologia. InterWork Alliance svolgerà un ruolo cruciale nell’aiutare i leader di business in tutti i settori a collaborare in modo efficace  – Marley Gray (Microsoft) 

La sfida è iniziata. Possiamo chiamarlo NextGenInternet o Digital Economy non ne cambia il contenuto. L’obiettivo è chiaro e finalmente possiamo cominciare a definire tutti gli step per poterlo raggiungere.

Tags : blockchaininnovazione